Con che frequenza devo pubblicare sui miei Social Network?

Con che frequenza devo pubblicare sui miei Social Network?

Se ti sei mai chiesto quante volte al giorno devi pubblicare su Facebook, Twitter, Linkedin o Instagram per avere buoni risultati, ora è il momento di rispondere a questa domanda.

In questo articolo, condividiamo le buone pratiche di ogni rete in modo che tu possa investire i tuoi sforzi in modo intelligente in ciascuna di esse, e così raggiungere i tuoi obiettivi.

FACEBOOK

Secondo un recente studio di Hootsuite, Facebook è il social network più utilizzato al mondo. Ed è proprio per l’elevato numero di utenti attivi sulla piattaforma che molti brand scelgono di promuovere i propri prodotti o servizi su questa rete.

La frequenza ideale dei post su Facebook è variata molto negli ultimi anni, principalmente a causa dei continui cambiamenti nel suo algoritmo. Se da un lato l’ideale era uno o due post giornalieri un paio di anni fa, attualmente il consiglio più importante per chi vuole avere successo su Facebook è che bisogna investire in pubblicità.

Avere una portata organica in questa rete è una sfida sempre più grande, quindi segmentare le tue pubblicazioni in modo che raggiungano le persone con il maggior potenziale di diventare clienti può essere una buona idea per ottenere il massimo da esse.

Bene, andiamo al punto! Qual è la frequenza di pubblicazione che consigliamo per Facebook? Un post ogni 2 o 3 giorni, preferibilmente programmato in modo da aumentare la copertura.

Occhio! Dipende dall’azienda e dal potenziale virale dei tuoi post. Nel caso di pagine di notizie o grandi marchi, che hanno milioni di follower, vale la pena pubblicare più volte al giorno.

TWITTER

Lo sapevi che ogni tweet ha una durata di circa mezz’ora? Ciò significa che, in questo social network, se vuoi avere la massima visibilità, devi pubblicare più volte al giorno. Ma sappiamo che per la maggior parte delle aziende non è realistico avere una persona dedicata a questo, quindi il consiglio è di pubblicare circa 3-5 tweet al giorno.

Attenzione! Twitter non è un social network che funziona necessariamente per tutti i tipi di aziende. Poiché è una piattaforma basata sulla comunicazione immediata, funziona meglio per la copertura di eventi, sport, notizie, tra gli altri. Se hai un panificio, ad esempio, è probabile che non valga la pena investire tempo e denaro in questa rete.

LINKEDIN

Linkedin è il più grande social network professionale al mondo e il luogo ideale per entrare in contatto con i le figure chiave del tuo settore o con il cliente dei tuoi sogni.

Il consiglio per questa rete è da 3 a 5 volte a settimana, e mai più di 10. Un altro consiglio che possiamo condividere è non pubblicare nei fine settimana e cercare sempre di pubblicare i post la mattina.

INSTAGRAM

Se vuoi conoscere le buone pratiche per Instagram, un consiglio è quello di osservare l’account dell’azienda stessa. La sua frequenza di pubblicazioni nei feed è di 2 o 3 fotografie al giorno, come raccomandato dagli specialisti.

Ma il solo caricamento di foto sulla bacheca del tuo account non sarà sufficiente. Per avere successo su Instagram, è essenziale caricare quotidianamente anche storie sulla piattaforma e sfruttare la risorsa IGTV. Inoltre, alternare foto e video può essere un modo interessante per aumentare il coinvolgimento dei tuoi followers. Tienilo a mente!

CONCLUSIONE

La qualità del contenuto che carichi sulle reti sociali è ancora il fattore più importante per il successo della tua strategia sui social media, ma tenere a mente queste buone pratiche ti aiuterà a massimizzare i tuoi risultati. D’altra parte, ricorda che queste piattaforme subiscono continui cambiamenti e l’aggiornamento in relazione ad esse è fondamentale per mantenere prestazioni ottimali in questi canali, che sono la porta di accesso per i tuoi clienti.

Editore: Letícia Gonçalves

Facebook
Twitter
LinkedIn

ContaTTO

Let us tell your
story with data.

Raccontaci, come possiamo aiutarti?

  • Formato data:MM slash GG slash AAAA
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.